Post it

Il mio cuore umano

Oggi vorrei parlarvi di un libro meraviglioso che ho finito di leggere da pochissimo e che mi ha trasportato, con meraviglioso stupore, in un mondo familiare e intimo e sorprendente, semplice e davvero autentico.

Il mio cuore umano: un romanzo breve, quasi una confessione, scritto da una donna anticonformista fin dall’età di cinque anni. Una cantante che stimo da sempre e che ho imparato ad apprezzare anche come scrittrice.

«Era la fine di febbraio, esattamente il periodo di carnevale, da tutte le parti si festeggiava. Quella sera mio padre e mia madre erano andati a ballare in un paese vicino, mia madre ballò così tanto che le si consumarono i tacchi, continuò a ballare a piedi nudi, sembrava felice, tornata in sé, e la notte tardi tornando a casa mio padre fermò la vespa in una stradina di campagna e fecero l’amore sotto la luna piena. La mattina dopo quando mia madre si svegliò disse: «Gino, sono incinta». Mio padre pensò che era sicuramente l’effetto della bella serata che le faceva dire così perché i medici l’avevano detto chiaramente, non avrebbe mai potuto più avere figli…».

“Il mio cuore umano”, di Nada Malanima, Atlantide Edizioni 

SKRIBI è un progetto di Elena Manzari - p.Iva. 07990430725