«Tutto le sembrò all’improvviso vuoto e deprimente, ogni cosa in quell’estica di lusso stava dando segni di cedimento, cadeva a pezzi: persone elegantissime in un cubo di cemento e acciaio che cinquanta o cent’anni nel futuro sarebbe stato divelto o dimenticato, ed entro mille anni divorato dalla stessa natura».

Ritorna in libreria Stefano Sgambati con un romanzo davvero potente e tanto nel suo stile. Inconfondibile.

Un romanzo che “fotografa in modo impietoso molti aspetti della realtà contemporanea ed è disseminato di accenni ironici ai tanti miti del ventunesimo secolo, dalla smania di apparire in televisione a quella di costruirsi una posizione nel mondo dei social anche quando magari non se ne è compresa del tutto né la funzione, né il modo migliore per muoversi al suo interno, passando per la nuova mania della cucina e la mitologia degli chef stellati” (recensione apparsa Sul Romanzo).

La libraia è davvero felice, non vedeva l’ora 😊

Stefano Sgambati, I divoratori, Libri Mondadori

 

SKRIBI è un progetto di Elena Manzari - p.Iva. 07990430725

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: