Category

Post it

Il secolo della noia

By | Post it

«La vita che non costa un po’ di fatica non è mai stata divertente. La fatica era ingegno, la fatica era invenzione, la fatica era amore. Non so come mi sia venuta questa parola abbastanza magica, fatica, ma il mondo era più bello quando ce n’era molta».

Un’analisi lucida e spietata del mondo in cui viviamo nell’ultimo libro di Franca Valeri, Il secolo della noia, il fil rouge è la noia con le sue molteplici sfumature, declinazioni, cause ed effetti. Il presente corrisponde a quello che ci aspettavamo? In quale direzione stiamo andando?

Il secolo della noia, Franca Valeri, Einaudi editore.

AGOSTO

By | News, Post it

Agosto.
Mese di mare, sole, sabbia e vacanze (più o meno).
Per questa ragione, gli orari della libreria subiranno delle modifiche. Prendete nota, mi raccomando!

👉👉 dal 01 al 09 agosto (la settimana con il pallino) apertura pomeridiana: ore 17.30/21.00.

👉👉 dal 12 al 17 agosto chiusura della libreria (ma saremo in giro con banchetti per festival musicali con collaborazioni strepitose).

👉👉 dal 19 al 24 agosto apertura mattutina (9.30/13.00) e postazione pomeridiana per Imaginaria – animated film festival (18.00/24.00).

👉👉 dal 26 al 30 agosto tutto torna alla normalità fatta eccezione per mercoledì 28 con Skribi presenta Il ragazzo fortissimo_Chiostro di san Giuseppe (ma vi aggiornerò meglio più in là).

Per il resto.
Avete il mio cellulare, la mail etc etc. Se dovesse servirvi una consulenza sappiate che corro 

Fate i bravi

Adolescenza zero. Hikikomori, cutters, ADHD e la crescita negata

By | Post it

Attraverso l’analisi di fenomeni estremi come quelli che riguardano gli hikikomori, ragazzi reclusi in casa, o le cutters, giovani che si tagliano la pelle, la psicoanalista Laura Pigozzi si interroga sulla continuità che esiste tra essi e lo statuto “disanimato” degli adolescenti contemporanei. Il rapporto che questi intrattengono col proprio corpo, con la scuola, con il sesso e con la scoperta del mondo mostra i segnali inquietanti di una chiusura, di “un arresto del desiderio, uno scacco della vitalità, un gorgo di passività”.
Che cosa è successo? E, soprattutto, quali sono gli strumenti per riaprire i loro sguardi sulla vita e sul futuro?

“Adolescenza zero. Hikikomori, cutters, ADHD e la crescita negata” di Laura Pigozzi, nottetempo edizioni.

 

 

L’idioma di Casilda Moreira

By | Post it

Un professore di etnolinguistica, Giuseppe Montefiori, da qualche tempo ha un’ossessione che non lo lascia dormire.
Racconta ai suoi allievi che in una zona remota tra la Patagonia e la pampa argentina vivono gli ultimi due parlanti di un’antica lingua che si credeva scomparsa (l’idioma degli indios). I due custodi di quella lingua però, Bartolo e Casilda, non si rivolgono la parola da tanti anni, per via di una lite amorosa che hanno avuto da giovani. Da allora quella lingua se la tengono stretta nella testa.
Come fare per impedire che si perda per sempre?
Annibale, allievo del professor Montefiori, decide allora di raggiungere Kahualkan, un piccolo villaggio in mezzo alla pampa, alla ricerca dei due indios. Proverà a metterli insieme, registrare una loro conversazione e recuperare così quel che si può di quell’idioma magico e ancestrale.

Un romanzo davvero particolare quello di A. Bravi dal titolo “L’idioma di Casilda Moreira” pubblicato dalla casa editrice romana Exòrma Edizioni.
Se volete saperne di più, sulla casa editrice e suoi suoi libri, vi aspetto in libreria. Scoprirete un mondo meraviglioso 

[il fiore in vaso è opera di Marilena de Lo Scrigno Di Marilu’]

Cattive ragazze. 15 storie di donne audaci e creative

By | Post it

Quindici vite. Quindici storie che si svolgono in secoli e continenti diversi, così come diverse sono le passioni che le hanno animate. Quello che unisce le protagoniste di questi racconti è il loro essere donne. Non un piccolo particolare, ma una cosa che ti segna per sempre.

Marie Curie, Antonia Masaniello, Angela Davis, Franca Viola, Miriam Makeba, Angela Davis, Onorina Brambilla e tante altre in questo fumetto davvero particolare.

“Cattive ragazze. 15 storie di donne audaci e creative” di A. Petricelli e S. Riccardi, Sinnos Editrice.

La volontà del male

By | Post it

Un thriller mozzafiato, intimo e sconvolgente, che inchioda alla pagina e sovverte le regole del racconto.
Con una scrittura agile e affilata, Dan Chaon ci consegna un romanzo sui fallimenti della memoria e i pericoli dell’autoinganno, dove il passato allunga le ombre sul presente e il futuro non può trasformarsi in una casa popolata di fantasmi.

Ecco a voi il prossimo libro (in pila) sul mio comodino: La volontà del male di Dan Chaon (trad. di Silvia Castoldi), NN Editore.

Lettore ideale: per chi si è appena svegliato da un incubo e torna a dormire per cancellarlo, per chi non ha paura dei labirinti della mente, per chi lascia fluttuare lo sguardo nell’immensità di acque profonde, e per chi cerca la verità nel suo passato, ma scopre che i ricordi non sono più affidabili dei sogni.

Festeggia il tuo compleanno in libreria

By | Eventi, Laboratori, News, Post it

Hai mai pensato di festeggiare il compleanno della tua bimba o del tuo bimbo in libreria?

Se fino a ieri credevi non fosse possibile sbagliavi perché da Skribi si può.

Lettura animata di un albo scelto insieme con attività laboratoriale da concordare in base anche ai gusti del festeggiato. Si potrà fare merenda, spegnere la candelina, leggere un libro insieme, creare qualcosa insieme.

Festeggiare il compleanno in libreria è un’alternativa alla festa canonica in ludoteca.

Vuoi saperne di più? Contattaci!

info@skribi.it

393.2518665 (Elena)

 

La casa della fame

By | Post it

Quello che ho tra le mani non è un libro qualsiasi.
Quello che ho tra le mani è il grido di Dambudzo Marechera considerato il “Joyce africano” e il “doppelgänger che la letteratura africana non ha mai incontrato”.

“La casa della fame” – da pochi giorni pubblicato per i tipi di Racconti edizioni e tradotto da Eva Allione – è un classico svanito nel tempo. L’autore, figlio di un becchino e di una bambinaia, conoscerà le galere britanniche e la vita da squatter prima delle luci della ribalta. Tornato in patria con una diagnosi di schizofrenia sulle spalle, finirà i suoi giorni a trentacinque anni, malato di Aids e alcolizzato, senza casa né un soldo a suo nome.

Sentite a me (voluto intercalare barese), concedevi qualche ora con un piccolo gioiello editoriale, scegliete di leggere questo fine settimana, trovatelo il tempo.
E magari scegliete di leggere “La casa della fame”.
Vi farà bene.

«No, non è che odio essere nero. Sono solo stanco di dire che è bello. No, non è che odio me stesso. Sono solo stanco della gente che si ammacca le nocche sulla mia faccia».

Farfallaria

By | Post it

Quante meraviglie si possono scoprire in un giorno? Quanti incontri si possono fare?
Quante sorprese accompagneranno il volo di Farfallaria?

Farfallaria di Livia Rocchi e Rossana Bossù: una storia piena di poesia sulla bellezza e il coraggio della vita. Una storia ricca di colori e suggestioni. Una storia meravigliosa da leggere e rileggere (anche se la primavera tarda ad arrivare  )

Con Camelozampa 

SKRIBI è un progetto di Elena Manzari - p.Iva. 07990430725