Category

Post it

Alla scoperta di un autore

By | News, Post it

Quando si stima un autore occorre parlare di questo autore e far in modo che i lettori – e sono tanti coloro che si fidano dei consigli dei librai e si affidano nei loro percorsi letterari – conoscano tutto (o quasi) dell’autore in questione.

Oggi vorrei rubarvi 5 minuti e parlare di Ezio Sinigaglia, autore esordiente nel 1985 con Il Pantarèi finalmente ristampato da TerraRossa Edizioni nel 2019 (dopo anni di oblio), autore del successivo romanzo “Eclissi” per Nutrimenti Edizioni (2016) risultato vincitore della manifestazione Modus Legendi (poi vi spiego cos’è per chi ancora non sapesse) e da ieri nuovamente in libreria con L’imitazion del vero sempre per TerraRossa e già segnalato da Lorenza Foschini per Il Premio Strega 2020.

Ora, potete ben capire che ci troviamo dinanzi un autore particolare che affascina e ammalia con la sua lingua, che inventa storie e padroneggia situazioni tra le più disparate, uno scrittore come pochi in giro attualmente e che dovremmo conoscere e leggere per capire cos’è la letteratura italiana (visto che da libraia sento spesso dire che gli italiani non sanno scrivere e raccontano sempre le stesse cose).

Concedetevi 5 minuti e passate in libreria a sfogliare uno di questi tre libri, vedrete quanto immenso è il mondo che li circonda.

ps: Modus Legendi è un’iniziativa bellissima nata qualche anno fa.
Si tratta di un’operazione culturale e politica seria.
Cito testualmente: “In un mondo dominato dalla vendibilità e fondamentale ribadire i concetti di qualità, valore e pregio”.
Si tratta di far balzare in vetta alle classifiche nazionali il romanzo vincitore della manifestazione (Eclissi, appunto) acquistandolo nelle librerie fisiche dal 2 marzo all’8 marzo.
Ma vi rimando il link della manifestazione nei commenti dove tutto è spiegato meglio.

Intanto vi aspetto qui.

La grande fabbrica delle parole

By | Post it

Un libro semplice, diretto e per questo a mio avviso meraviglioso che parla dell’uso e del valore delle parole. Perché saper usare le parole giuste nel modo giusto sembra cosa scontata ma tanto scontata non è.

E oggi, anche se la libraia è decisamente contraria alla festa canonica, questo libro può davvero far breccia nel cuore di molt*

La grande fabbrica delle parole, di Agnès de Lestrade con evocative, magnifiche e poetiche illustrazioni di Valeria Docampo, Terre di mezzo Editore.

La parte migliore degli uomini

By | Post it

La parte migliore degli uomini, il romanzo d’esordio di Tristan Garcia, racconta di quattro personaggi dalle vite esagerate in lotta perpetua tra ideali e realtà, di svolte intellettuali imprevedibili e controverse ma anche di maturità conquistata e pace ritrovata, e dimostra che la parte migliore degli uomini è un luogo del cuore che solo l’amore conosce e solo la scrittura conserva.

Lettore ideale: chi va a vivere da solo ma continua a dormire dagli amici, chi è così controcorrente da affermare il contrario e il contrario del contrario, chi ha capito che amare è impegnarsi anche quando non si ama più, nel rispetto della promessa di aver voluto amare per sempre.

La parte migliore di Tristan Garcia, NN Editore.

Due mamme, due papà. Sfatare i pregiudizi

By | Post it
[Di genitorialità omosessuale si parla tantissimo ma se ne parla molto spesso attraverso prospettive discorsive inquinate in partenza da cui si fanno discendere o derivare concezioni che rinforzano o confermano visioni distorte. Se la genitorialità è una dimensione che implica il rimando a precise competenze, che in linea generale ineriscono la dimensione della cura, secondo quali criteri è possibile pensare che le persone omosessuali possano non avere o non abbiano tale competenza?].

Alessandro Taurino, “Due mamme, due papà. Sfatare i pregiudizi” edizioni la Meridiana.

Perché prima di parlare occorre sempre informarsi, studiare e confrontarsi. Sempre.

Piccole chicche

By | Post it

Quando vado in giro per librerie nuove (perché quando sono in giro cerco disperatamente librerie per scovare libri che inevitabilmente possono sfuggirmi) cerco di portare sempre a casa qualcosa di bello.
Tipo: due domeniche fa sono stata a #Lecce e tra le tante chicche ho scovato loro: “Il ciuccio” e “Tantissimo bene”, due albi cartonati colorati, divertenti e davvero accattivanti indicati per i bimb* piccini, diciamo dai 18 mesi in su.

Il ciuccio: una storia buffa per aiutare i nostri piccoli in una fase delicata della loro crescita.

Tantissimo bene: una tenera storia che ribalta gli stereotipi, mostrando un’amicizia insolita ma possibile perché alle volte basta solo volersi bene.

Questo è solo un piccolo assaggio, a breve sarà possibile avere più titoli editi Pulce Edizioni 
Intanto vi invito a passare di qui per sfogliarli 

La pelle in cui abito

By | Eventi, News, Post it

Un ragazzo di quindici anni si mette in viaggio dalla Costa d’Avorio per raggiungere l’Europa.
Il suo nome è di nome Kader Diabate e in “La pelle in cui abito” ci racconta la fuga da casa e l’attraversamento del deserto, l’incarcerazione in Libia e il viaggio nel Mediterraneo fino all’arrivo in Italia. Ma soprattutto ci racconta la sua voglia di libertà e la sua ribellione contro l’arroganza e l’ingiustizia degli uomini. Perché la sofferenza vissuta è diventata il carburante per alimentare la sua lotta pacifica, nutrita dalla passione per i libri e la cultura.
Oggi Kader ha poco più di vent’anni e ha deciso di affidare la sua storia alla penna di un insegnante scrittore, Giancarlo Visitilli.

Venerdì 31 gennaio alle ore 19.00 Giancarlo sarà con noi per presentare “La pelle in cui abito”.
Vi aspettiamo numerosi per ascoltare questa straordinaria storia.
Maggiori dettagli nei prossimi giorni, intanto prendetevi il pomeriggio libero.

La serata è organizzata in collaborazione con l’associazione Demos Conversano.

Corro

By | Eventi, Post it

Siria. La guerra civile. Un ragazzo che corre. Sono questi i protagonisti del racconto “Corro” che si snoda tra le vie di Aleppo, ai giorni nostri. La corsa diventa paradigma dell’animo di ogni siriano oggi: la fuga dalla distruzione, la ricerca di qualcosa di perduto, il sogno di tornare a vivere e a ‘correre’ per la vita.

La prefazione di Asmae Dachan, giornalista e scrittrice italo-siriana, e la postfazione di Pietro Raitano, direttore di Altreconomia, incorniciano il testo. A impreziosire questo graphic novel una fedele traduzione in inglese che segue, specularmente, il testo in italiano.

Giovedì 23 gennaio alle ore 19.00 presentiamo Corro di Chiara Cannito.

A moderare l’incontro Roberto Goffredo.

Skribi Parole Suoni e Gusto_prossima apertura_Conversano

By | Eventi, News, Post it

Era nell’aria da tempo la notizia di una possibile iniziativa culturale e gastronomica che avrebbe interessato la nostra città. Ma non se ne conoscevano né i confini né il luogo. L’occasione dell’annuncio, tanto atteso quanto importante, l’ha data la presentazione del libro di Andrea Donaera “Io sono la bestia” che si è tenuta nella libreria Skribi di Conversano. A fine incontro Elena Manzari (titolare della libreria) e Marica Tricase (ex titolare di una pizzeria ma con una particolare inclinazione alla letteratura) hanno voluto rompere il silenzio e annunciare l’apertura dello SKRIBI_BISTROT LETTERARIO.

Un’iniziativa di cui cui la città aveva bisogno e che giunge dalla volontà di due donne con una spiccata visione culturale a tutto tondo. Queste le parole di Elena Manzari: ”tra eccitazione, agitazione ed euforia, Marica e io abbiamo pubblicamente dato un luogo al nostro bistrot: a partire da marzo, metà o fine non sappiamo bene ancora, prenderemo lo spazio che fino a qualche mese fa era occupato da Piazza Capricciosa. E vedere volti amici entusiasti per noi, qualche lacrima di gioia, abbracci e sorrisi avvolgenti è stato ciò che io intendo con l’espressione comunità. Fare cose insieme per stare bene.Sarà un 2020 impegnativo, noi lo sappiamo già. Ma se facciamo cose insieme (e volutamente mi ripeto) tutto sarà più semplice e divertente. Prendete nota, allora. Da marzo avremo Skribi Parole Suoni e Gusto“.

Conversano, quindi, dal marzo 2020 avrà un ulteriore luogo di incontro che consentirà il connubio tra letteratura e gusto in un’offerta diversificata rispetto alle libreria classiche e ai classici ristoranti. Una variante necessaria in una città che sta ridisegnando politiche pubbliche e private secondo nuove esigenze e tendenze.

La redazione di Oggiconversano augura ad Elena Manzari e Marica Tricase i più sentiti auguri per la coraggiosa iniziativa che sicuramente avrà i successi che merita.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Confidenza

By | News, Post it

Lo sguardo degli altri è la nostra ossessione, la nostra gratificazione, la misura della nostra inadeguatezza.
Siamo disposti a perderci, curvando la vita intera, pur di somigliare al nostro profilo migliore.
È allora che diventiamo pericolosi: quanto diamo il meglio, ben sapendo che il peggio si nasconde poco lontano.

Ritorna in libreria un autore che leggo e apprezzo molto. Ritorna in libreria Domenico Starnone con “Confidenza” Einaudi editore.

Frammenti di un precario

By | News, Post it
[Ora finalmente so
perché siamo una generazione senza palle.

Non voi, ma io: mi prendo volentieri la croce
che trascinate barcollando a ogni scalino].

“Frammenti di un precario” è la nuova raccolta poetica di Giuseppe Di Matteo (bravo giornalista/ottimo lettore/amico di chiacchiere belle) appena pubblicata dalla casa editrice barese Les Flaneurs.

SKRIBI è un progetto di Elena Manzari - p.Iva. 07990430725