Il 24 e il 25 agosto a Conversano (Bari) si terrà l’edizione 0 della rassegna multimediale “Anonimo Frastuono – Immaginare il Paesaggio”, due giorni di proiezioni, performances e discussioni sul tema del paesaggio mettendo in relazione linguaggi differenti ideata dalla Libreria Skribi Parole Suoni Cose con il supporto di Imaginaria Film Festival e la consulenza artistica di Cineclub Canudo.

Attingendo alla locuzione “anonimo frastuono” introdotta da Calvino nel suo “Marcovaldo” (che segnala con indicibile perizia narrativa il rapporto tra paesaggio sonoro e città e tra paesaggio sonoro e scrittura) si vuole proporre una riflessione sulla contemporaneità, su nuovi e vecchi linguaggi in relazione al paesaggio (urbano e non) in cui i segni e i significanti possano dare una chiave di lettura e di ascolto consapevole del territorio.

La rassegna s’inserisce nella settimana di Imaginaria, il festival di cinema di animazione che da anni si svolge nella parte storica della cittadina.

Nel corso di questi giorni riusciremo a illustrarvi il programma completo.

Nel frattempo vi lanciamo questa proposta di scrittura collettiva rivolta ai lettori di Calvino (forse perché più sensibili all’argomento) ma anche per tutti coloro che vogliano cimentarsi.

Come? Inviando il proprio racconto/elaborato/riflessione/poesia che abbia come punto di partenza la musica, la narrazione e il paesaggio, lasciandosi ispirare dallo scrittore e partigiano a noi caro. Gli scritti devono essere inoltrati entro la metà del mese di luglio e non devono superare le cinquemila battute, formeranno dei libricini artigianali corredati da foto d’autore e verranno distribuiti durante la rassegna, compariranno sul sito (www.anonimofrastuono.it) e sulla pagina facebook (che porta il nome della rassegna).

Quindi che fate, partecipate?

info@skribi.it

 

SKRIBI è un progetto di Elena Manzari - p.Iva. 07990430725

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: